La nostra pagina Facebook
Notizie
Tutte le ultime notizie dalla delegazione regionale Friuli Venezia Giulia di Fondazione Italiana Sommelier

VISITA AL BIRRIFICIO GJULIA

02/04/2016
Oggi la visita didattica presso il Birrificio Gjulia di Marco e Massimo Zorzettig.
 
L’incontro, cui hanno preso parte numerosi allievo del 1° Corso “Friuli Colli Orientali” della Fondazione Italiana Sommelier FVG e alcuni ospiti, è stato più che un incontro didattico ma proprio un viaggio in un mondo affascinante e nuovo per certi versi.
Accompagnati o meglio presi per mano da Mirko “l’eno-mastro-birraio” e Federica, la responsabile del “controllo qualità” dell’azienda, in un percorso attraverso tutte le fasi di lavorazione: dalla coltivazione della materia prima (malto, frumento, luppolo) all’acqua, elemento importantissimo e alla base della produzione di una birra di alta qualità, fino ad arrivare alle varie fasi di lavorazione e all’imbottigliamento.
La maltazione dell’orzo, (germinazione, essicazione e tostatura dei cariossidi (chicchi), è effettuata presso un’azienda tedesca leader del settore.
Mirko e Federica hanno poi proposto una batteria, toccando i “punti cardinali”, di quattro formidabili birre. Due bionde: a Nord Una Pale Ale con sentori di malto e note piacevoli tra l’agrumato e floreale; a Est una Weizen Beer, un blend di malti d’orzo e frumento, con sentori pronunciati di spezie e frutta esotica; a Sud una Strong Ale, una doppio malto di un colore profondamente scuro e una intensa schiuma color cappuccino, profumi di bosco intensi e fiori appassiti e, infine, a Ovest una Red Ale , di un bel colore ambrato e un gusto ampio e complesso.
E poi… una “Barley Wine” una vera sorpresa! Una birra affinata in barrique (non nuova) di rovere francese per 18 mesi, abbinata ad una cioccolata (75%) è stato un tripudio di aromi e sensazioni.
Per tutte le birre sono utilizzati malti, frumento e una parte di luppolo, prodotti dall’azienda stessa; tutte sono ad alta fermentazione e rifermentate in bottiglia.
Grazie Federica e Mirko per l’accoglienza, calda e sentita, riservata alla Fondazione Italiana Sommelier FVG.
MB
 
 
Fotografie
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina